giovedì 8 novembre 2012

cuore infranto

Il finestrino riflette le tue lacrime,
non lo avresti mai pensato. lo hai piedistallizzato
e messo al primo posto, quando al primo posto ci sei solo tu
e ora il tuo pianto silenzioso e l’altra.

4 commenti:

  1. Brrrr, se ci ripenso. Quanto sciocco, sbagliato dolore si patisce. E che gioia, che fierezza, che liberazione, darsi il giusto posto nel proprio cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai colto proprio quello che volevo intendere.

      Elimina
  2. Dal finestrino del treno
    un albero in fiore gocciola pioggia.
    Ho ricordato il tuo volto
    sorridere tra le lacrime.
    D’un tratto mi chiedono l’ora.
    Dico il tuo nome.

    Manuel Forcano

    RispondiElimina
  3. Rabbrividire nel destarsi e scoprire che è la realtà...

    RispondiElimina